5 Cave di pietra


740 mslm N 46°10'03.5'' E 12°11'46.2''

Tutta la zona circostante i ben visibili 3 piccoli terrazzamenti, comprese le attuali palestre per l'arrampicata, è stata utilizzata, nel passato, per l'estrazione delle pietra con le quali sono state costruite le case dell'agglomerato chiamato Case Bortòt Data la ripidezza dei luoghi sono stati eretti dei muri a secco con pietre di grosse dimensioni cosi da ottenere un piccolo piano per lavorare più comodamente, e con meno fatica, il materiale scavato.

Le cave sono formate da strati di pietra calcarea di differente spessore.

In funzione dello spessore delle pietre estratte queste si potevano dividere grosso modo in due categorie: da costruzione e da copertura.

Le pietre da costruzione servivano per i muri portanti della casa avendo lo spessore più grosso (variabile fra circa 5 cm - 20 cm e oltre) e quindi di più robusta struttura, mentre le pietre da copertura venivano chiamate làste, il loro spessore era quasi sempre costante (da 2 cm a 3 cm circa) e servivano alla copertura dei tetti.

Questa particolare tecnica nella copertura con le pietre trovate in loco è di origine antica e utilizzata in molte zone montagnose, sia in Italia che nel mondo, per la facilita del reperimento e il costo nullo della materia prima.

Uniche spese sostenute erano il trasporto e la messa in opera ma, con il concorso sociale degli abitanti, queste erano ridotte al minimo.

Questo sistema di copertura viene indicato come tetti a làste.

Share:

Most Recent Posts

1 Caśèl de i Pavèi

Piccola grotta formata da un grosso masso adagiatosi in modo…

2 Antresàsse

Sono due grosse vasche, costituite da un lavatoio per gli usi…

3 Lavèl

Lavello in pietra rossa di Castellavazzo, utilizzato prevalentemente…

4 Casa Còl de la Ròa

Piccolo nucleo di fabbricati composto da abitazione, stalla e fienili,…

5 Cave di pietra

Tutta la zona circostante i ben visibili 3 piccoli terrazzamenti,…

© ASD La Velenosa